#DBlog: il ruolo cruciale di Dubai.

March 2021

Dubai è sempre stato un luogo importante per ARES, e in futuro non farà altro che accrescere la sua importanza.


Questo perché non solo è stata la mia seconda casa per lungo tempo, ma anche perché è lì che abbiamo aperto il nostro primo showroom in assoluto, su Sheikh Zayed Road nel 2017. È inoltre stato il luogo dove, a fine 2020, abbiamo inaugurato il primo Studio della nuova generazione dei nostri showroom, proprio al centro del prestigioso distretto finanziario del DIFC.


In generale dunque, Dubai e il Medio Oriente sono sempre stati dei mercati cruciali per ARES, poiché è proprio lì che risiedono i nostri clienti più esigenti e che più di tutti gli altri nel mondo sanno esattamente cosa vogliono, ossia la più pura e vera esclusività applicata alle auto che comprano: semplicemente, qualcosa cui nessun altro possa accedere!


A tal proposito, ricordo perfettamente il primissimo cliente che ARES ha avuto, quello che mi ha convinto, infine, a dare vita a questa azienda. Ero ad un meeting con un membro di una famiglia reale mediorientale, che arrivò a pranzo a bordo di una Bugatti da 2 milioni di dollari. Mentre eravamo seduti insieme, un altro cliente dello stesso ristorante in cui ci trovavamo è entrato nel parcheggio al volante di una Bugatti che aveva le stesse identiche specifiche di quella del mio ospite, la stessa tonalità di vernice. Potete immaginare quanto furioso lo rese la consapevolezza che nemmeno 2 milioni di dollari gli avevano permesso di avere qualcosa di esclusivo, ed è stato allora che mi ha chiesto di prendere in carico la sua auto e fare qualcosa per renderla veramente unica, veramente su misura per lui.


Un altro fattore cruciale del mercato di Dubai è la fedeltà dei nostri clienti emiratini al nostro brand. Questo è fondamentale per noi, considerando che Dubai e il Medio Oriente coprono circa il 10% delle nostre vendite annuali. Tuttavia, e per fortuna, abbiamo imparato a conoscere molto bene la clientela di Dubai e sappiamo quindi che finché continuiamo a soddisfarla, lei continuerà a tornare, anno dopo anno. D'altra parte, se sbagliamo qualcosa, sappiamo anche che probabilmente non torneranno più. Può essere un'arma a doppio taglio, ma fino ad ora abbiamo avuto solo esperienze positive.


È dunque per tutti questi fattori che la prima apertura dei nostri showroom di ultima generazione si è tenuta a Dubai: era uno step naturale nel processo di crescita del nostro business.


E quindi, cosa è cambiato? Innanzitutto, abbiamo avvertito una forte spinta a spostarci in uno spazio diverso, quindi abbiamo deliberatamente spostato lo showroom fuori dall'ambiente tradizionale degli autosaloni per andare verso un’area dove si trovano usualmente gallerie d’arte, boutique della moda e ristoranti famosi. In questo modo, ci siamo riposizionati in una zona di Dubai dove la nostra naturale clientela trascorre il suo tempo libero. L'esperienza esclusiva che ora possiamo offrire si adatta quindi perfettamente ad altri prodotti di fascia alta e di lusso.


Lo showroom originale di Dubai era forse in anticipo sui tempi e ha rappresentato una prima sperimentazione, ma già allora ci ha mostrato che essere fisicamente presenti è esattamente ciò che farà crescere il nostro business in questa importante regione. Quello nuovo fa sembrare tutti gli altri showroom davvero obsoleti.


Il mercato di Dubai, ovviamente, è diverso da qualsiasi altro. C'è naturalmente un grande interesse per i modelli di supercar - si adattano infatti perfettamente allo stile di vita generale e i veicoli di lusso sono quasi una necessità per mostrare il proprio status – ma al tempo stesso è molto volatile e spesso va a ondate.


È un mercato totalmente volto agli acquirenti, anche se questo non vale per ARES proprio a causa del nostro posizionamento tanto di nicchia. Gli acquirenti negli Emirati Arabi Uniti sanno esattamente cosa vogliono, e ciò che vogliono è, in definitiva, qualcosa di fatto su misura e molto personalizzato. È una clientela che ha la disponibilità per comprare moltissimi prodotti di brand come Ferrari o Bentley o Porsche, ma vuole qualcosa che sia disegnato da lei stessa e che offra quell'esclusività che altri non possono garantire.


Nonostante si tratti del mercato numero uno per costruttori del calibro di Bentley, Rolls Royce, Aston Martin e Lamborghini, poiché i clienti lì sono molto esigenti, ARES si inserisce in un contesto di grande interesse, offrendo un livello di personalizzazione che gli OEM semplicemente non possono offrire. Gli acquirenti del Medio Oriente hanno scoperto di avere una scelta limitata quando si tratta dei loro standard elevati, ed è per questo che ARES si distingue ancora nonostante l’ampiezza dell’offerta sul mercato.


Questo significa che i clienti a Dubai risultano essere più impegnativi da trattare, ma significa anche che, se li soddisfiamo con successo, il business possa divenire ancor più redditizio e, di conseguenza, la nostra percentuale di clienti di ritorno è più alta a Dubai che altrove. Una volta compreso quale sia lo stile e il gusto del cliente, per quanto rischioso e coraggioso sia, diventa così possibile soddisfarlo con ciò di cui ha espressamente bisogno, ancor prima che lui stesso se ne renda conto.


Non c’è dubbio che sia in programma una crescita ulteriore in questa regione, con l'intenzione di aprire showroom ad Abu Dhabi, Riyadh, Jeddah e Doha per far brillare il nostro marchio nei mercati più facoltosi del mondo.


Da un punto di vista personale, Dubai significa molto per me. A fasi alterne, ho viaggiato lì per circa 20 anni. L'ho vista in molte fasi diverse, ma è stata in qualche modo impressionante per me ogni volta che mi ci sono recato, e sono rimasto stupito nel vedere quanto la popolazione sia aumentata e i miglioramenti che la famiglia reale ha portato alla città.


Ho vissuto a Dubai dal 2012 al 2017, e l'unica ragione per cui me ne sono andato è che ARES, a Modena, aveva bisogno di più attenzione e della mia presenza. Ci vado ancora molto regolarmente, e lo stile di vita non è paragonabile a quello di nessun'altra parte del mondo. È una mentalità totalmente improntata sul "vivi e lascia vivere".


In fondo, sotto molti punti di vista, Dubai è esattamente ciò che anche ARES è. Vivere a modo proprio, con uno stile di vita su misura. Proprio come le nostre auto.


Dany Bahar – Marzo 2021